Prossimi Eventi

Nessun evento

Meteo

Immersioni all'isola del Giglio

I siti di Immersione raggiungibili in pochi minuti dal Porto sono situati tutti attorno al promontorio dell'Argentario. Quì di seguito i più importanti e i più visitati. Clicca sull'immagine a fianco per ingrandirla.

Punta del Fenaio

Profondità consigliata: 40 mt

Difficoltà: media

Morfologia: parete

La punta più a sud dell'isola del Giglio prosegue anche sott'acqua ed è proprio il versante sud occidentale che ci offre una splendida immersione. Spugne di vario colore, gorgonie, madrepore e negli anfratti paguri, scorfani e murene. Possibile l'incontro con pesci San Pietro.

Punta delle Secche

Profondità consigliata: 40 mt

Difficoltà: media

Morfologia: secca

Secca caratterizzata da pianoro, pendii abbastanza ripidi e cigliate, ad una quarantina di metri grossi massi granitici creano tane e spunti per il fotografo subacqueo. Margherite di mare, spirografi spugne ma anche gorgonie e nudibranchi. Possibile l'incontro con pesci San Pietro, carangidi e barracuda.

Secca dei Pignocchi

Profondità consigliata: 30 mt

Difficoltà: media

Morfologia: secca

Secca morfologicamente allungata e parallela alla costa formata da grossi massi di Granito che scendono verso i 40 mt. formando grosse tane per Cernie, Musdee e Murene.

Scoglio del Corvo

Profondità consigliata: 35 mt

Difficoltà: media

Morfologia: franata

Caratteristico scoglio dal quale sott'acqua si formano canyon e tunnel che sprofondano nell'abisso. Spugne colorate e gorgonie tappezzano le pareti, intorno ai 40 metri gorgonie rosse e dando uno sguardo nel blu si possono vedere dentici, piccoli tonnetti e ricciole.

Capel Rosso

Profondità consigliata: 35 mt

Difficoltà: scarsa

Morfologia: franata

Franata costituita da molti massi granitici da poter visitare durante questa bella immersione. Da notare ad una profondità di circa 25 metri una vecchia ancora e girando ancora tra i massi a circa 35 metri alcuni resti di un'imbarcazione. Possibile l'avvistamento di pesci luna, ma anche dentici, tanute e saraghi.

Le Scole Esterne

Profondità consigliata: 40 mt

Difficoltà: media

Morfologia: franata

Bella immersione che comincia con la discesa dallo scoglio e visita della parete fino ad una spaccatura caratteristica che è popolata da una gran quantità di specie. Più distanti altri massi verso sud che è possibile visitare e tra questi una catena di un'ancora e un bassorilievo in marmo di una madonna.

Le Scole

Profondità consigliata: 30 mt

Difficoltà: media

Morfologia: franata

Splendida immersione costituita da una franata di massi e speroni verticali interamente ricoperti di gorgonie gialle e rosse. Grandi massi emergenti popolati da branchi di saraghi, occhiate ma anche grossi dentici e orate.

Punta Gabbianara

Profondità consigliata: 25 mt

Difficoltà: scarsa

Morfologia: franata

Immersione caratterizzata da un canalone che divide la punta dallo scoglio, visitare tutto il canale interamente ricoperto da una moltitudine di spugne e altri organismi, mentre gli anfratti fanno da tana a gronghi, murene e scorfani. Poco distante girando a sinistra un grosso masso anch'esso ricoperto da vari organismi.

Secca delal Croce

Profondità consigliata: 40 mt

Difficoltà: media

Morfologia: secca

Secca situata di fronte l'omonima punta a nord est dell'isola con cappello a 5 metri, caratterizzata da un pianoro ricco di una moltitudine di pesce come saraghi, tanute e dentici. Mentre sui massi del fondo probabile l'incontro con pesce di tana come murene, gronghi e scorfani..